Internazionalizzare o Commercializzare

I dati ufficiali disponibili, indicano che nelle agende di Imprenditori e Consigli d’amministrazione di Medie aziende, il verbo “internazionalizzare o commercializzare” appare con sempre più frequenza quando si tratta di pianificare l’esercizio successivo.

Vi sono addirittura aziende alle quali le sole vendite “Italia” non basterebbero più indirizzando l’attività verso una cessazione o un’ipotetica vendita. Da qualche anno il mercato globale è divenuto“l’isola felice”, pensato come la risoluzione a problemi economici sempre più pressanti e ingombranti nel semplice svolgimento della quotidiana attività.

Affrontare il mercato globale, affacciarsi a nuove realtà internazionali però, presuppone il possesso di elementi poliedrici senza i quali il rischio di avventure a tragico finale potrebbe essere dietro l’angolo. Cultura, tradizioni, lingua, metodologie, leggi, analisi di mercato e sociologiche sono alcuni di essi, sono la chiave di un successo quasi assicurato.

Dedicare molto tempo a sviluppare un progetto tangibile, serio, contornato da una corretta strategia di realizzazione e penetrazione/integrazione è un ulteriore garanzia. Recarsi sul posto, cercando di acquisire il maggior numero di questi elementi, confrontandoli con la realtà produttiva esistente (casa madre) rende la pianificazione e la decisione attuativa molto più semplice.

Prendendo visione delle singole voci che compongono il sito che state gentilmente visitando, troverete informazioni utili circa la mia esperienza acquisita sul campo nel corso degli anni nei vari angoli del mondo, facendovi un’idea delle capacità disponibili al vostro futuro servizio.

La scelta di una società di consulenza o un consulente specializzato, sono un passo importante da non sottovalutare e la ricerca di un valore aggiunto, quando parliamo di estero è considerata “d’obbligo”.