Comunicazione d'Impresa

In un mondo globalizzzato ed iper connesso, "esserci" diviene prioritario, "identificarsi ed intendersi" la chiave per stabilire relazioni fidelizzate e proficue. Social, Internet, Stampa, Radio, Tv ma anche eventi, fiere o semplici workshop, divengono elementi basilari, famigliari e non ostacoli da superare. Vi sono straordinarie realtà di PMI italiane dotate di capacità intellettuale, tecnologica, produttiva; dalle loro unità o laboratori escono prodotti candidati ad essere il calssico "best Made in Italy", ma il famoso salto di qualità non avviene, quale la causa ? Facilmente identificabile : Scarsa visibilità sul mercato, pochi sanno cosa quell'azienda faccia. Lo stereotipo della segretezza, del timore di competitors agguerriti di un imprinting culturale non attualizzato ai nuovi mercati, frena come un'ancora, la nave della crescita e della possibile internazionalizzazione. E proprio quei competitors considerati come ostacolo alla crescita d'espansione divengono più forti grazie all'invisibilità. Comunicare necessita di cultura tecnica specifica, creatività, capacità di condividere a volte azzerando e ripartendo dall'inizio dell'idea. Comunicare significa credere in quello che si vuole esprimere, portando dentro i messaggi, valori propri, etici e sociali. Comunicare non è semplice pubblcità è molto di più, significa trasferire conoscenza,  ma soprattutto uno dei tanti modi per fare cultura italiana nel mondo e a casa propria.