L'Italia che spende

il 22 ottobre 2015

In questi mesi di profonda crisi tutti gli analisti si sono concentrati sui segnali che potessero determinare l’uscita dalla crisi. Si è sondato il terreno e con i numeri statistici si sono studiati e lanciati modelli che facessero intravvedere che sì, la nostra economia, precipitata nel baratro nel 2011, aveva in sé i semi della crescita.

Leggi >>

Distretto internazionale

il 20 ottobre 2015

Ci sono cose che sono scritte nel libro dei sogni, ma che la velocità dell’economia globale toglieranno presto da un’area empirea per trasformarsi in progetti molto concreti. In questi anni, soprattutto dall’avvio del nuovo secolo, le imprese, soprattutto quelle medie e piccole, hanno immediatamente capito che resistere sul mercato poteva essere più facile con la nascita dei distretti, un conglomerato di produzioni simili capaci di fare sistema.

Leggi >>

Il valore del clima di fiducia

il 06 ottobre 2015

L’indice del clima di fiducia è un dato empirico che spesso è percepito come distante dalla vita reale e per questo abbastanza sottovalutato e messo alla berlina soprattutto nei vari talk-show.

Leggi >>

Il fenomeno delle imprese che fanno rete

il 30 settembre 2015

L’unione fa la forza. Non è uno slogan fine a se stesso, ma applicabile a tante dimensioni della vita, soprattutto quella economica. Un’azienda sola può far fronte al mercato con enormi sacrifici, aziende che si mettono assieme e fanno rete hanno più risorse e migliori armi per competere.

Leggi >>

Le PMI per l'Africa

il 24 settembre 2015

Siamo portati, soprattutto in questi ultimi mesi, a vedere l’Africa come un grande crogiuolo di problemi, soprattutto perché consideriamo questo continente sottosviluppato. L’abbiamo conosciuto soprattutto a causa dei forti flussi migratori verso l’Europa, in fuga da guerre civili, disoccupazione e fame.

Leggi >>

Il Pil Italiano della speranza

il 18 settembre 2015

Mentre l’Ocse stima un Pil allo 0,7% nel 2015 (+0,1 rispetto a maggio) con una crescita minore nel 2016 (pari a un +1,3 e una flessione del -0,2 rispetto alle previsioni di prima dell’estate) e il Governo stima il Prodotto interno lordo al + 0,9 (+0,2)  per quest’anno con una stima prudenziale non quantificata per il 2016,

Leggi >>

Marcia indietro: c'è il reshoring

il 14 settembre 2015

E adesso si parla di “reshoring”. Non c’è una traduzione letterale dall’inglese, ma è un fenomeno che indica il ritorno delle imprese a produrre sul suolo nazionale, parola che ha il significato contrario di “offshoring”, che significa delocalizzare.

Leggi >>

L’imprenditorialità frenata

il 10 settembre 2015

Uno dei fiori all’occhiello dell’economia italiana è sempre stato l’imprenditorialità, il coraggio di mettersi in gioco, di aprirsi a nuovi mercati e soprattutto a creare impresa. In questi anni di crisi occupazionale l’alternativa è spesso stata quella di mettersi in proprio, ma i giovani italiani in questo campo non sono stati spesso timidi.

Leggi >>

Italia: calo disoccupazione e PIL leggermente in aumento

il 04 settembre 2015

Dopo tanti dati, tante discussioni, tante polemiche (queste non diminuiscono mai), si comincia a intravvedere qualcosa di diverso per il sistema Italia. Cala la disoccupazione, il Pil è in aumento (anche se di poco) con la previsione che a fine 2015 possa assestarsi al +0,7, la produzione industriale segnala un + 0,4 su base annua.

Leggi >>

Italia: la ripresa c'è

il 30 luglio 2015

Possiamo andare in vacanza un po’ più sereni? Leggendo il bollettino di luglio del Centro Studi di Confindustria ci sono motivi per rasserenarsi dopo le turbolenze degli ultimi mesi, complice anche la Grecia. Il succo del rapporto, di là dai numeri, è che la ripresa c’è, lenta ma costante e va sostenuta con riforme, taglio delle tasse e accrescimento della capacità competitiva sul mercato.

Leggi >>