Petrolio in calo,ma con giudizio

il 14 novembre 2014

Il calo del prezzo del petrolio tra la fine dell’estate e l’autunno è un elemento che può avere consistenti riflessi sull’economia mondiale. Tutti si fanno una domanda: è un bene o un male? La risposta non è univoca e vediamo perché.

Leggi >>

Poca innovazione senza le PMI

il 11 novembre 2014

Se qualcuno pensava che il nostro Paese non credesse nell’innovazione e non la annoverasse tra le sue priorità, è smentito dalla ricerca di General Electric sull’innovazione nel mondo presentata nei giorni scorsi in collaborazione con EurActiv, il portale di informazione sull’Unione Europea.

Leggi >>

CDO Lecco presenta "Tavolo della Meccanica"

il 10 novembre 2014

Il 6 novembre scorso presso la sede di Via Col di Lana, Compagnia delle Opere di Lecco ha presentato agli associati un ambizioso progetto denominato “Tavolo della Meccanica”. Una proposta per un percorso di aggregazione e condivisione di tematiche e problematiche inerenti il settore meccanica. Contenuti che raggrupperanno azioni di coordinamento partecipato, analisi e metodo con la funzione di generare progettualità da convogliare in un incubatore capace di moltiplicare le opportunità...

Leggi >>

L'analisi "Doing business"

il 04 novembre 2014

Le parole contano, i fatti di più. Soprattutto i numeri, che sono indicatori perfetti per mettere la museruola a discussioni interminabili, dove ognuno sceglie dalla rosa dei dati solo quelli che maggiormente fanno il proprio gioco. Non così la Banca Mondiale con la sua classifica “Doing Business” che fotografa con precisione difficoltà e facilità per fare impresa in Europa.

Leggi >>

Le Pmi e la svolta online

il 30 ottobre 2014

La Banca Mondiale da anni ripete un ritornello non ancora pienamente recepito: la crescita delle Pmi passa lungo una strada lastricata di byte. La rete, insomma, offre la grande opportunità di ricerca di nuovi mercati con spese basse, magazzini snelli e una platea di un miliardo di potenziali consumatori.

Leggi >>

Le Pmi di fronte alla svolta

il 28 ottobre 2014

La gelosa difesa del prodotto italiano ha spesso rigettato gli investimenti di capitali stranieri, come se i soldi freschi potessero intaccare l’unitarietà e la roccaforte della piccola impresa italiana. Se in parte questo discorso, una decina d’anni fa, poteva essere accettato, oggi in un’economia globalizzata è diventato obsoleto.

Leggi >>

Aspettando 300 miliardi

il 24 ottobre 2014

Mentre Jean Claude Juncker, neo presidente eletto della Commissione europea annuncia che, prima di Natale, saranno operativi investimenti europei per il valore di 300 miliardi, con lo scopo di dare una decisa scossa all’economia del continente, un report di Standard and Poor’s fa suonare un nuovo campanello d’allarme.

Leggi >>

STRATEGIE D’ INTERNAZIONALIZZAZIONE

il 23 ottobre 2014

La pesante crisi economica ha mostrato gli effetti, oltre che sui bilanci delle società anche sulle strategie imprenditoriali, azzerando il passato e imponendo una visione  più moderna alle politiche industriali. Se la globalizzazione (della crisi, ma anche dei profitti) ha modificato la vita di tutti i giorni, a maggior ragione l’ha fatto nell’economia. E starne fuori è un rischio che può divenire letale. Lo sanno benissimo le Piccole e medie imprese che sono di fronte a un drammatico bivio:...

Leggi >>

Strategie d'internazionalizzazione

il 23 ottobre 2014

La pesante crisi economica ha mostrato gli effetti, oltre che sui bilanci delle società anche sulle strategie imprenditoriali, azzerando il passato e imponendo una visione  più moderna alle politiche industriali. Se la globalizzazione (della crisi, ma anche dei profitti) ha modificato la vita di tutti i giorni, a maggior ragione l’ha fatto nell’economia. E starne fuori è un rischio che può divenire letale. Lo sanno benissimo le Piccole e medie imprese che sono di fronte a un drammatico bivio:...

Leggi >>

Opportunità Cina

il 17 ottobre 2014

Non sono stati mesi facili per l’Europa e soprattutto per l’Italia alla quale, tra i tanti indicatori negativi, è imputata l’incapacità di attrarre capitali stranieri. E in un’economia globale che viaggia con il fiatone, la presenza degli investitori della Cina è un’occasione da non sprecare. In questo scenario la visita del primo ministro Li Keqiang in Italia ha aperto nuove stimolanti prospettive che dovremo essere capaci di cogliere.

Leggi >>